Porri Vestiti al Forno

I porri debbono anzitutto esser tutti belli grossi di ugual dimensione; scaldati in un filo d’acqua vanno mondati della prima e seconda pellicina; tagliate le loro radici e la parte superiore verde, conservando per questa preparazione solo la parte bianchissima, lunga circa sedici centimetri; lavateli ulteriormente e tornate nuovamente a bollirli in acqua leggermente salata per circa un quarto d’ora.

Alla ripresa del bollore tirateli fuori col mestolo forato e lasciateli asciugare su carta da cucina.

Appena tiepidi sappiate strizzarli ben bene magari con le mani senza doverli sfarinare e avvolgeteli in un fettina di prosciutto e sistemateli in un tegame da forno precedentemente imburrato.

Cospargete di grana grattugiato e coi 50 grammi di burro che ancora vi restano e la farina ed il latte andate a prepararvi una bella morbida besciamella; fuor dal fuoco insaporitela e aromatizzatela con noce moscata.

Coprite i porri con questa salsa e col parmigiano mescolato al provolone sbriciolato. Passate la preparazione al forno già bello caldo a 200° ed ivi lasciandocela per 15 minuti sino a quando risulterà gratinata alla perfezione. Poi servite con del vino rosso corposo.