GAMBERONI IN GUAZZETTO "MARI E MONTI"


I gamberoni , che siano freschi o surgelati, sono sempre una valida risorsa per preparare primi o secondi di pesce veloci e gustosi. 

La testa e il carapace possono essere utilizzati per preparare profumati “fumetti” che arricchiranno qualsiasi preparazione. 
La coda, soda e polposa , cuoce velocemente con pochi accorgimenti. 
Io preferisco prepararli in modo che mantengano la morbidezza delle carni e il profumo . 
Oggi ve li propongo in “guazzetto” mari e monti, con un battuto classico di carote, sedano, cipolla, prezzemolo e aglio, cotto sino a diventare cremoso, al quale ho aggiunto dei pomodorini e funghi che, insieme agli umori dei gamberoni ,hanno dato vita ad un secondo di grande gusto, che ben si presta per una generosa “scarpetta” e richiede un buon vino bianco ghiacciato.

                                                      Piatto e strofinacci Greengate

Ingredienti per 4 persone:
– 1 kg di gamberoni
– 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 cipolla piccola, 1 spicchio d’aglio, prezzemolo abbondante
– 4 funghi champignon
– 300 gr. di pomodorini
– 1\2 bicchiere di vino bianco
– 1\2 bicchiere olio d’oliva extravergine

Procedimento:
– tritare grossolanamente in un mixer la carota, il sedano, il prezzemolo, la cipolla, l’aglio
– in una casseruola versare l’olio d’oliva, il battuto tritato, 1 peperoncino, sale q.b. e soffriggere a fuoco bassissimo 3 minuti
– aggiungere al battuto soffritto un pò di vino bianco e sfumare
– cuocere il battuto sino a che diventerà cremoso
– aggiungere i pomodorini e i funghi a pezzetti, aggiustare di sale e cuocere, a fuoco basso, per 5 minuti
– aggiungere i gamberoni lavati e ben scolati, un pò di sale e cuocere, con il coperchio, a fuoco basso, per 5 minuti
– servire caldi con una generosa spolverata di prezzemolo fresco

SFORMATO DI SARDE E CARCIOFI DELLA SIGNORA INA

Lo “Sformato di Sarde e Carciofi” è una preparazione della quale ho sempre sentito parlare ma che non avevo mai mangiato. 

Da tempo la mia amica Giusi mi prometteva che avrebbe provveduto a colmare questa mia lacuna culinaria quando la sua mamma, la Mitica Signora Ina, lo avrebbe preparato.
Quel tempo è arrivato e in una deliziosa pirofila , mi è stato recapitata questa ottima pietanza!! 
 E’ un piatto stupendo che racchiude grande parte della tradizione gastronomica siciliana. 
Molto simile alle “Sarde a Beccafico” palermitane ma arricchite da un ingrediente per il quale andiamo veramente matti: I Carciofi !! 
Quindi, tutto il sapore delle buone sarde fresche del nostro Mediterraneo, la famosa “Passolina e Pinoli” ovvero il mix di pinoli e uvetta di Corinto, i cuori di carciofi, tenerissimi e dolci, appena rosolati con cipollotti primaverili…pangrattato e formaggio grattugiato per un piatto che vi conquisterà!

Ingredienti per 4 persone:
– 1\2 kg di sarde diliscate (al netto di interiora e lische)
– 4 carciofi
– 3 cipollotti
– 100 gr. pangrattato
– 1 cucchiaino di zucchero
– 50 gr. di Parmigiano grattugiato (o altro formaggio)
– 10 foglie d’alloro
– 100 gr. di passolina e pinoli oppure 80 gr. di uva passa e 20 gr. di pinoli
– 50 gr. olio d’oliva extravergine

Procedimento:
– sciacquate  la sarde diliscate
– mondate i carciofi dalle foglie dure e ricavate i cuori, eliminate il “fieno” interno e affettate sottilmente
– mettere i cuori di carciofi affettati in acqua acidulata con succo di limone e lavarli
– sciacquare abbondantemente i carciofi e tamponarli con uno strofinaccio per eliminare l’acqua in eccesso
– mondare i cipollotti e affettarli
– in una padella mettere 3 cucchiai di olio d’oliva e i cipollotti e soffriggere 3 minuti a fuoco basso
– aggiungere i cuori di carciofo affettati e aggiustare di sale
– cuocere per 5 minuti a fuoco basso e con il coperchio, mettere da parte
– ammollare la passolina e pinoli o l’uva passa e i pinoli in una tazza con acqua tiepida
  “atturrare”  cioè tostare il pangrattato con lo zucchero  in una larga padella antiaderente, a fuoco basso, mescolando con un cucchiaio di legno
– quando cominciarà a brunirsi lievemente e a sprigionare un fantastico profumo, togliete dal fuoco

– in una ciotola mettere il pangrattato con il formaggio grattugiato , la passolina e pinoli ammollata, prezzemolo fresco, una macinata di pepe bianco (facoltativo) e 4 cucchiai d’olio d’oliva
– amalgamare questi ingredienti
– in una pirofila oliata disporre uno strato di sarde, uno strato di carciofi, uno strato di pangrattato condito e qualche foglia d’alloro
– continuare in questo modo sino ad esaurimento degli ingredienti e completare con il pangrattato
– dare un giro d’olio d’oliva e infornare per 20 minuti a 200°