Timballo di riso (a modo mio)

Una ricetta gustosa per gli amanti del riso!

Ingredienti

Olivo evo
Aglio q.b.
500 gr di riso parboiled
750 ml di salsa di pomodoro
200 gr di prosciutto a cubetti
300 gr di funghi champignon
Sale q.b.
165 gr di Crescenza
4 foglie di basilico

Procedimento:

In una pentola mettere a rosolare l’aglio tagliato finemente in 2 cucchiai di olio evo;
Unire i funghi champignon lavati e tagliati a fette sottili (Si possono utilizzare anche quelli in scatola che si trovano al supermercato);
Aggiungere 100 ml di acqua calda affinché si cuociano e, una volta cotti, aggiungere la salsa,  aggiustare di sale, e aggiungere il basilico;
Nel frattempo mettere a cuocere il riso in acqua salata;
Quando la salsa avrà raggiunto il bollore, aggiungere i cubetti di prosciutto e lasciare il sugo sul fuoco per altri 5 minuti;
Quando anche il riso sarà cotto, scolarlo e condirlo con il sugo, e con metà della Crescenza a fiocchi, continuando a mantecare;
Versare il tutto in un tegame antiaderente e utilizzare la restante Crescenza per condire la superficie del timballo;
Infornare in forno statico, precedentemente riscaldato  a 170°, per 20′ (facendo in modo che il timballo non si secchi nel forno);
Una volta cotto, estrarre il tegame dal forno e servire il nostro timballo di riso!

Pasta al salmone

La pasta al salmone é un gustoso primo da preparare velocemente, che lascerà soddisfatti i palati dei vostri commensali!

Per 3 persone

Ingredienti:

230gr di filetto di salmone al naturale
Una noce di burro
30 ml di grappa
3 cucchiai di pomodoro pelato
400 ml di panna da cucina (preferibilmente ad alta digeribilitá)
Sale q.b.
Erba cipollina essiccata q.b.
240 gr di pasta

Procedimento:

In una casseruola antiaderente far sciogliere una noce di burro con fiamma bassa e non appena si è  sciolto, saltarci il filetto di salmone (Per praticità  potete usare quello in scatola che si trova al supermercato), in caso di filetto fresco andrà pulito, lavato e tagliato a tocchetti, prima di essere saltato nel burro;
Nel frattempo mettere sul fuoco a fiamma viva, una pentola con l’acqua per lessare la pasta;
Dopo aver fatto saltare il salmone nel burro, bagnarlo con la grappa e lasciarla sfumare;
Unire al composto il pelato e un mestolo d’acqua bollente e portare a bollore per un paio di minuti;
A questo punto aggiungere la panna da cucina e aggiustare col sale e l’erba cipollina, che darà quel tocco in più al sapore del piatto;
Aggiustare di sale anche l’acqua per la pasta, che dovrà essere cucinata non appena l’acqua avrà  raggiunto il bollore;
Far cuocere la salsa, evitando che arrivi al bollore e spegnere la fiamma;
Scolare la pasta cotta al dente e amalgamarla con la nostra salsa;
Impiattare e aggiungere un’altra spolverata di erba cipollina.
Buon appetito!

Lasagne bianche funghi e speck

Un primo piatto d’effetto che trasforma un giorno qualunque, in un giorno speciale.

 

 

 

 

 

Ingredienti per 6 persone:

500 g di lasagne di pasta di semola di grano duro già pronte ad andare in forno
1 kg di funghi champignon
prezzemolo q.b.
1 spicchio di aglio
200 g di speck tagliati a fiammiferi (reperibili in vaschetta nei banco frigo dei supermercati)
150 g di parmigiano
olio evo
sale

Per la besciamella:

1 litro di latte
80 g di farina
70 g di burro
sale q.b.
un pizzico di noce moscata

Procedimento:

Lavare e pulire i funghi, per poi ridurli in fette sottili;
Far rosolare l’aglio con olio evo su fiamma bassa e aggiungere i funghi che condiremo con prezzemolo sminuzzato finemente, aggiustare di sale e portare a cottura, un paio di minuti prima che i funghi siano pronti, unire lo speck per farlo rosolare.

Per preparare la besciamella:

Far scaldare il latte su fiamma bassa e aggiungere il sale, il burro e la farina poco alla volta mescolando con una frusta manuale per evitare grumi;
Aggiungere la noce moscata e continuare a mescolare fino a quando la besciamella si sarà  addensata.

Passiamo a comporre il nostro piatto:

Stendere uno strato sottile di besciamella sul fondo di una teglia capiente, adagiarci uno strato di lasagne, facendo in modo di sovrapporle di qualche millimetro tra di loro, per creare uno strato omogeneo; sulla lasagna stendere uno strato di besciamella, e i funghi con lo speck, e spolverare con poco parmigiano;
Continuare a sovrapporre strati fino ad esaurire gli ingredienti, ma condire l’ultimo strato di lasagna solo con besciamella e parmigiano.

Infornare le lasagne in forno preriscaldato a 160° per circa mezz’ora, e sfornare quando sono dorate, avendo cura di lasciarle riposare un quarto d’ora prima di servirle.

Fonte: giallo zafferano

Porri Vestiti al Forno

I porri debbono anzitutto esser tutti belli grossi di ugual dimensione; scaldati in un filo d’acqua vanno mondati della prima e seconda pellicina; tagliate le loro radici e la parte superiore verde, conservando per questa preparazione solo la parte bianchissima, lunga circa sedici centimetri; lavateli ulteriormente e tornate nuovamente a bollirli in acqua leggermente salata per circa un quarto d’ora.

Alla ripresa del bollore tirateli fuori col mestolo forato e lasciateli asciugare su carta da cucina.

Appena tiepidi sappiate strizzarli ben bene magari con le mani senza doverli sfarinare e avvolgeteli in un fettina di prosciutto e sistemateli in un tegame da forno precedentemente imburrato.

Cospargete di grana grattugiato e coi 50 grammi di burro che ancora vi restano e la farina ed il latte andate a prepararvi una bella morbida besciamella; fuor dal fuoco insaporitela e aromatizzatela con noce moscata.

Coprite i porri con questa salsa e col parmigiano mescolato al provolone sbriciolato. Passate la preparazione al forno già bello caldo a 200° ed ivi lasciandocela per 15 minuti sino a quando risulterà gratinata alla perfezione. Poi servite con del vino rosso corposo.

Sfogliata appetitosa

La pastasfoglia dev’esser scongelata a temperatura ambiente; nel frattempo nettate e tagliate a fettine sottilissime le cipolle ; in un tegame a fondo leggero fate sciogliere a fuoco dolce del burro e uniteci le cipolle con l’alloro salate leggermente e pepate a piacere e inumidite con dell’acqua calda; coprite il recipiente e lasciate cuocere per circa mezz’ora. Intanto che i fornelli restano a lavorare sugli ingredienti in un altro tegame fate croccare e tostare la bella pancetta senza alcun condimento.

Appena le cipolle son cotte spolverizzate con della farina passata attraverso un efficiente colino, mescolate bene e fate asciugare il sugo nel caso si presentasse troppo liquido. In un altra ciotola ancora sbattette le uova con il latte, la presa di sale, una manciata di pepe e quindi uniteci il provolone dolce nient’ affatto piccante, grattugiato.

Con la pasta stesa ad uno spessore di pochi millimetri foderateci il fondo della pirofila sbordata di modo che possa, generosa, accogliere il resto dell’impasto. Infornate per 45 minuti a 180°: servite in tavola tiepeido con dell’acqua tonica e del buon passito rosso.

Pasticcio di Pane e di Verza

Nettate per benino la verza e cuocetela in acqua abbondante e salata all’origine.

Scolatele dopo meno di venti minuti e imburrate un tegame di coccio va bene anche una pirofila in vetro e dentro adoperatevi di conporre un primo strato di fette di pane, continuate con della carne cotta tritata perseguendo un secondo strato col prosciutto tagliato a cubettini insaporite riccamnete con grana e noce moscata, qualche fiocchetto di burro, sale e pepe.

Andate avanti con le foglie di verza, pane, carne e formaggio sino a non aver null’altro da aggiungere. Terminate coprendo con la verza rimasta; bagnate con abbondante brodo e prfumate con l’alloro e infornate a 160° per circa un’ora.

Pasta mista provola e prosciutto

Fate rosolare la cipolla di un biondo bello e carico; si raccomanda una cottura dorata. Sbucciate le patate e tagliatele a cubetti poi in una casseruola con olio freddo provvedete a rosolare anche le patate con appena 50 grammi di burro.

E’ in questo momento che andrete a calarci dentro la pasta mista e del brodo caldo aggiunto via a via con altro brodo ogni volta che vene sarà bisogno, poiché la pasta asciugherà molto del brodo aggiunto.

Aggiungete appena mantecata la pasta, la provola e il prosciutto, quello cotto a dadini e servite caldissimo col piacere di filare e mangiare; accompagnate con un ottimo Aglianico rosso di Pozzuoli.

Tagliolini alle Zucchine

Tagliate le zucchine a julienne, mischiatele nella pasta di olive insieme a 30 Gr. di burro, 2 cucchiai di olio e l’aglio.

Fate cuocere per 8 minuti circa.

Lessate i tagliolini, scolateli e conditeli con il sughetto preparato i precedenza e con abbondante grana grattuggiato.

Spolverate infine i tagliolini con del prezzemolo tritato.

Tagliolini alla Russa

Fate cuocere i tagliolini in abbondante acqua salata.

Sciogliete il burro in una pentolina, aggiungete la panna, la vodka e le uova di lompo.

Mescolate il tutto e scaldate a fiamma lenta senza far mai prendere il bollore, poi salate e pepate.

Scolate i tagliolini, lasciandoli comunque umidi, poi conditeli con il sugo e mescolate bene.

TORTINO DI RISO

Ingredienti:Dosi per 4:

300 g riso

1 l brodo

30 g burro

3 uova

parmigiano grattugiato

sale

pepe

noce moscata

Bollire per 3 minuti il riso in 1.5 l di acqua leggermente salata. Scolare, versare nel brodo in ebollizione e cuocere per 10 minuti. Quando è tiepido aggiungere le uova già sbattute, il parmigiano, il pepe e un po’ di noce moscata.

Mescolare e sistemare in uno stampo imburrato. Cuocere in forno a calore moderato per circa 3/4 d’ora.