CAPONATA DI MELE

La Caponata di Mele è la gustosa variante della classica preparazione della cucina siciliana. Ne avevo sentito parlare da tempo ma non l’avevo mai gustata…..

Durante le consuete vacanze estive trascorse a Castelbuono ,è  di rito, andare al “Giardino di Venere”, il meraviglioso ed elegantissimo ristorante del caro amico Salvatore Baggesi. 
Ve ne ho già parlato… adoro la cucina di Salvatore….recupero accurato delle ricette antiche madonite, ingredienti a km 0, location antica e affascinante.
Tra le varie portate che ci sono state servite , c’era anche la caponata di mele, che non avevo mai mangiato. 
DELIZIOSISSIMA !!! la consistenza e il gusto delle mele golden si fonde , perfettamente con l’agrodolce della classica caponata. Una rivelazione che permette a tutti e in qualsiasi parte d’Italia dove le melanzane, in inverno , diventano merce rara e comunque , qualitativamente, mediocre, di preparare un antipasto , o contorno , di grande pregio e “furbo”  perchè, come tutti i piatti in agrodolce, va preparato in anticipo per essere buonissimo. 
Quindi ecco la ricetta e, quando la preparerete e gusterete, non potrete piu’ farne a meno !!




Ingredienti per 4 persone:
– 3 mele Golden o Smit
 – 3 coste di sedano

– 50 gr. capperi salati 
– 4  cipolle 
– 150 gr. olive verdi denocciolate
– 1\2 bicchiere di olio extra vergine d’oliva 
– 4 cucchiai di salsa di pomodoro già pronta  
– olio per friggere


Procedimento:
– sbucciare le mele e  tagliarle a tocchetti 
– nel frattempo sbucciare e affettare le cipolle
– mettere le cipolle in una larga padella e farle appassire con mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva, a fuoco bassissimo e mescolando
– dissalare i capperi in acqua tiepida e mettere da parte
– denocciolare le olive e mettere da parte
– lavare i gambi di sedano, levare i filamenti e tagliare a pezzettini
– sbollentare il sedano in acqua salata sino a che diventi tenero
– friggere le mele  in una larga padella , mescolando, dorare velocemente da tutte le parti , sgocciolare e tenere da parte
– in un bicchiere versare due tazzine da caffè di aceto bianco e 3 cucchiai di zucchero, mescolare e aggiustare, di zucchero o d’aceto, secondo il proprio gusto  e mettere da parte

assemblaggio della caponata:
– nella larga padella con le cipolle già appassite, aggiungere il sedano lessato, i capperi, la salsa pronta, le olive e l’aceto con lo zucchero, aggiustare di sale e lasciare cuocere, a fuoco bassissimo, per un paio di minuti, mescolando
– aggiungere le mele fritte, mescolare molto delicatamente e cuocere, tutto insieme, per un minuto
– trasferire la caponata in un  piatto da portata e consumare fredda, meglio il giorno dopo

N.B : 
Le mele devono essere croccanti e devono essere cotte poco per mantenere la consistenza



CAPONATA DI MELE

La Caponata di Mele è la gustosa variante della classica preparazione della cucina siciliana. Ne avevo sentito parlare da tempo ma non l’avevo mai gustata…..

Durante le consuete vacanze estive trascorse a Castelbuono ,è  di rito, andare al “Giardino di Venere”, il meraviglioso ed elegantissimo ristorante del caro amico Salvatore Baggesi. 
Ve ne ho già parlato… adoro la cucina di Salvatore….recupero accurato delle ricette antiche madonite, ingredienti a km 0, location antica e affascinante.
Tra le varie portate che ci sono state servite , c’era anche la caponata di mele, che non avevo mai mangiato. 
DELIZIOSISSIMA !!! la consistenza e il gusto delle mele golden si fonde , perfettamente con l’agrodolce della classica caponata. Una rivelazione che permette a tutti e in qualsiasi parte d’Italia dove le melanzane, in inverno , diventano merce rara e comunque , qualitativamente, mediocre, di preparare un antipasto , o contorno , di grande pregio e “furbo”  perchè, come tutti i piatti in agrodolce, va preparato in anticipo per essere buonissimo. 
Quindi ecco la ricetta e, quando la preparerete e gusterete, non potrete piu’ farne a meno !!




Ingredienti per 4 persone:
– 3 mele Golden o Smit
 – 3 coste di sedano

– 50 gr. capperi salati 
– 4  cipolle 
– 150 gr. olive verdi denocciolate
– 1\2 bicchiere di olio extra vergine d’oliva 
– 4 cucchiai di salsa di pomodoro già pronta  
– olio per friggere


Procedimento:
– sbucciare le mele e  tagliarle a tocchetti 
– nel frattempo sbucciare e affettare le cipolle
– mettere le cipolle in una larga padella e farle appassire con mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva, a fuoco bassissimo e mescolando
– dissalare i capperi in acqua tiepida e mettere da parte
– denocciolare le olive e mettere da parte
– lavare i gambi di sedano, levare i filamenti e tagliare a pezzettini
– sbollentare il sedano in acqua salata sino a che diventi tenero
– friggere le mele  in una larga padella , mescolando, dorare velocemente da tutte le parti , sgocciolare e tenere da parte
– in un bicchiere versare due tazzine da caffè di aceto bianco e 3 cucchiai di zucchero, mescolare e aggiustare, di zucchero o d’aceto, secondo il proprio gusto  e mettere da parte

assemblaggio della caponata:
– nella larga padella con le cipolle già appassite, aggiungere il sedano lessato, i capperi, la salsa pronta, le olive e l’aceto con lo zucchero, aggiustare di sale e lasciare cuocere, a fuoco bassissimo, per un paio di minuti, mescolando
– aggiungere le mele fritte, mescolare molto delicatamente e cuocere, tutto insieme, per un minuto
– trasferire la caponata in un  piatto da portata e consumare fredda, meglio il giorno dopo

N.B : 
Le mele devono essere croccanti e devono essere cotte poco per mantenere la consistenza



MELE AL FORNO

Adoro le mele al forno !!! 

Sono una parte importante della mia infanzia . Mia madre le preparava per merenda, quando c’era tanto freddo…o quasi…sapete che quì non c’è mai troppo freddo…comunque, per noi, anche arrivare a + 10° significa sentirci semi assiderati!
Il profumo della cannella e dello zucchero che si caramellava con il calore del forno, era avvolgente, confortante e , tutt’ora, considero questa preparazione, una vera “coccola”.
Semplicissima e adatta anche a chi sostiene di non saper cucinare, è una preparazione golosa e salutare per colmare la voglia di dolce senza troppi sensi di colpa.
Anche questa ricetta fa parte del progetto Fruit24  e la potrete trovare anche qui’ .
Non pensiate che le mele diventino mollicce e poco attraenti. 
La cottura in forno, con mezzo dito d’acqua al fondo del contenitore, le cuoce ma la polpa rimane consistente e carnosa. 
Io, dopo aver tolto il torsolo con l’apposito attrezzino, o anche con un coltello, avendo l’accortezza di non bucare la parte inferiore, riempio la cavità con una farcia composta da biscotto sbriciolati (io amaretti), 1 cucchiaio di marmellata homemade (io di arancia), la scorza grattugiata del limone  e cannella abbondante.
Sistemo le mele farcite in una piccola pirofila , aggiungo su ogni mela , un cucchiaino di zucchero di canna e mezzo cucchiaino di burro, mezzo dito d’acqua e inforno a 220° per 20 minuti.
Vi accorgerete che le mele sono pronte quando sentirete il profumo dello zucchero caramellato e quando la buccia delle mele comincerà a spaccarsi. 
A quel punto potrete servirle accompagnandole con quel pò di sciroppo caramellato godurioso che si sarà formato sul fondo della pirofilina.

Tempo per la preparazione: 30 minuti

Merenda

Ingredienti per 1 persona:
– 2 mele
– 1 limone biologico
– 8 amaretti o altri biscotti secchi
– 1 cucchiaino di cannella macinata
– 1 cucchiaio di marmellata a piacere
– 2 cucchiaini di zucchero di canna
– 1 cucchiaino di burro

Procedimento:
– togliere il torsolo alle mele con l’apposito utensile avendo l’accortezza di non bucare la parte inferiore
– preparare la farcia sbriciolando gli amaretti
– aggiungere la marmellata, la scorza grattugiata di mezzo limone e la cannella e mescolare bene
– riempire la cavità delle mele con la farcia
– porre le mele in una piccola pirofila o teglia
– aggiungere 1 cucchiaino di zucchero di canna e 1\2 cucchiaino di burro  sopra ogni mela
– aggiungere sul fondo della pirofila mezzo dito d’acqua
– infornare a 220° per 20 minuti
– servire irrorando con qualche cucchiaio del fondo di cottura

TORTA DI MELE ALL’ARANCIA E UVETTA SENZA LATTOSIO

La TORTA DI MELE !! Un classico irrinunciabile,

anche per coloro che non amano cucinare, che dichiarano guerra aperta alla preparazione dei dolci!!

Un vero comfort food racchiude tutte le delizie dell’inverno…i profumi confortanti di casa, della cucina, della famiglia. 
Amo questi dolci e , stranamente per me che prediligo il salato, amo anche MANGIARLI proprio perchè poco dolci.
Questa chi vi descrivo oggi , è una versione “leggera” senza burro , nè latte, quindi adatta anche agli intolleranti e con una miscela di farina di grano saraceno che conferisce al dolce maggiore gusto e profumo.
Il burro è sostituito, egregiamente, da olio di mais e acqua.
Ho arricchito la superficie di questo dolce con una generosa spolverata di zucchero di canna e mandorle a scaglie che, con la cottura, hanno creato una sottilissima crosticina caramellata.

– 150 gr. farina di grano saraceno Ruggeri
– 150 gr. farina di grano tenero macinata a pietra Ruggeri
– 3 uova
– 250 gr. zucchero
– 130 gr. acqua
– 120 gr. olio mais
– succo e scorza grattugiata di un’arancia
– 1 bustina di lievito per dolci
– semi di 1\2 bacca di vaniglia  F.lli Nuccio-Palermo
– 2 mele  grandi oppure 3 medie
– il succo di 1 limone per non fare annerire le mele affettate
– 2 cucchiai di cannella macinata  F.lli Nuccio-Palermo
– 60 gr. di uva passa ammollata e asciugata
– 3 cucchiai di mandorle a lamelle F.lli Nuccio-Palermo
– 3 cucchiai di zucchero di canna

Procedimento:
– sbucciare e affettare le mele e metterle in una ciotola con il succo di un limone per non farle annerire
– preparare l’impasto in un mixer (io nel Bimby) mettendo tutti gli ingredienti, tranne l’uvetta e mescolare bene
– aggiungere l’uvetta al composto e mescolare, delicatamente
– versare il composto in una teglia imburrata e infarinata
– disporre, su tutta la superficie, le fettine di mele
– spolverare la con zucchero di canna e mandorle a scaglie
– infornare in forno caldo a 180° per 35 minuti e comunque fare la prova stecchino
– sfornare

con questa ricetta partecipo al programma di affiliazione