GAMBERONI IN GUAZZETTO "MARI E MONTI"


I gamberoni , che siano freschi o surgelati, sono sempre una valida risorsa per preparare primi o secondi di pesce veloci e gustosi. 

La testa e il carapace possono essere utilizzati per preparare profumati “fumetti” che arricchiranno qualsiasi preparazione. 
La coda, soda e polposa , cuoce velocemente con pochi accorgimenti. 
Io preferisco prepararli in modo che mantengano la morbidezza delle carni e il profumo . 
Oggi ve li propongo in “guazzetto” mari e monti, con un battuto classico di carote, sedano, cipolla, prezzemolo e aglio, cotto sino a diventare cremoso, al quale ho aggiunto dei pomodorini e funghi che, insieme agli umori dei gamberoni ,hanno dato vita ad un secondo di grande gusto, che ben si presta per una generosa “scarpetta” e richiede un buon vino bianco ghiacciato.

                                                      Piatto e strofinacci Greengate

Ingredienti per 4 persone:
– 1 kg di gamberoni
– 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 cipolla piccola, 1 spicchio d’aglio, prezzemolo abbondante
– 4 funghi champignon
– 300 gr. di pomodorini
– 1\2 bicchiere di vino bianco
– 1\2 bicchiere olio d’oliva extravergine

Procedimento:
– tritare grossolanamente in un mixer la carota, il sedano, il prezzemolo, la cipolla, l’aglio
– in una casseruola versare l’olio d’oliva, il battuto tritato, 1 peperoncino, sale q.b. e soffriggere a fuoco bassissimo 3 minuti
– aggiungere al battuto soffritto un pò di vino bianco e sfumare
– cuocere il battuto sino a che diventerà cremoso
– aggiungere i pomodorini e i funghi a pezzetti, aggiustare di sale e cuocere, a fuoco basso, per 5 minuti
– aggiungere i gamberoni lavati e ben scolati, un pò di sale e cuocere, con il coperchio, a fuoco basso, per 5 minuti
– servire caldi con una generosa spolverata di prezzemolo fresco

RISO VENERE CON PEPERONI E GAMBERETTI PROFUMATI AL BASILICO SU CIALDE DI PARMIGIANO #PRCHEF2015


“LESS IS MORE”  cioè MENO E’ DI PIU’  e di questo sono convinta da sempre. 

Piu’ volte mi sono scontrata con le tendenze, secondo me autolesioniste, di alcuni chef o sedicenti chef che, solo per stupire, propongono accozzaglie con innumerevoli ingredienti.
Quindi , questo ottimo contest, con me sfonda una porta aperta. Amo il buon cibo e gli ingredienti di qualità come il Parmigiano Reggiano che mai manca nelle nostre tavole, da Nord a Sud, per un’alimentazione salutare e di grande gusto. 
Perciò ho pensato a questo piatto per  il

                        #PRChef2015 4 Cooking 

il Contest indetto dalla Parmigiano Reggiano per i FoodBlogger che , come regola, permette l’utilizzo di “soli” 4 Ingredienti .
Molto interessanti i video che sono stati realizzati dalla Parmigiano Reggiano per farci conoscere le peculiarità  e il gusto di ogni stagionatura e il giusto modo per utilizzarli, abbinandoli agli ingredienti. 
Quindi ecco la mia prima ricetta che, nella mia testa, doveva servire alla preparazione di “bicchierini” ma, poi, ho dovuto fare i conti con le regole del contest che prevedevano che la foto del piatto finito fosse scattata dall’alto e quindi, nel caso di bicchierini, non si sarebbero visti gli ingredienti, composti a strati, con i quali avrei voluto realizzarli….perciò ho composto l’insieme su un piatto da portata e spero vi piaccia!!

Si tratta di Riso Venere con gamberetti lessati e falde di peperoni crudi a julienne, il tutto profumato da abbondante basilico fresco, aglio in polvere e curcuma (che fa tanto bene), arricchito da cialde di Parmigiano invecchiato 24 mesi che conferiscono all’insieme un ulteriore gusto con l’aggiunta della gradevole croccantezza.







Ingredienti per 4 persone:
– 300 gr. riso venere
– 2 peperoni (giallo e rosso)
– 200 gr. gamberetti lessati
– 100 gr. Parmigiano Reggiano stagionato 24 mesi
– olio d’oliva q.b.
– pepe nero q.b.
– basilico fresco q.b.
– curcuma q.b.

Procedimento per le cialde di Parmigiano :
– grattugiare gr. 100 di Parmigiano Reggiano stagionato 24 mesi
– foderare una teglia con carta forno
– disporre il Parmigiano grattugiato sulla carta forno dando una forma ovale
– infornare a 160° per 3 minuti, il Parmigiano si sarà sciolto e assumerà un colore lievemente dorato
– togliere dal forno e lasciare raffreddare bene
– con molta delicatezza staccare le cialde dalla carta forno aiutandovi con la lama di un coltello o una paletta

Procedimento per la pietanza:
– tagliare i peperoni a julienne e mettere da parte
– lessare i gamberetti in acqua salata per 5 minuti dal bollore, sgusciarli e metterli da parte
– lessare il riso in abbondante acqua salata e scolarlo al dente. Mettere da parte
– condire il riso con olio extravergine d’oliva
– aggiungere abbondante  basilico fresco tritato
– aggiungere i peperoni a julienne e i gamberetti lessati, tenendone da parte una decina per la decorazione del piatto
– mescolare bene e, se necessario, aggiustare di sale 
– aggiungere una macinata di pepe nero
– comporre il piatto, decorando con i gamberetti sgusciati e le cialde di Parmigiano
– per prima cosa preparare le cialde di Parmigiano 


Con questa ricetta partecipo al contest: MEAT FREE CONTEST ideato da Una mamma che cucina ed ospitato dal blog I biscotti della zia





con questa ricetta partecipo al programma di affiliazione:


INSALATA DI PUNTARELLE CON GAMBERI E ARANCE

Le puntarelle….queste sconosciute!!! e si, perchè io, le puntarelle , le mangio quando vado a Roma. 

Amo il loro gusto, la consistenza “scrocchiarella”, la semplicità del loro utilizzo ….ma le ho sempre viste nel piatto e tagliate a julienne…non avevo idea dell’aspetto di questa verdura intera nè, tantomeno, di come andassero mondate. 
Quindi, un giorno al mercato, da una bancarella si levò una voce…..”Puntarelleeeeeeee!!! puntarelle freschissimeeeeee!!!!!
Un lampo nella mia mente e mi fiondo sul venditore e le vedo…un cespo bellissimo, compatto, di un verde abbagliante, turgido e affascinante….ma tanto diverso da ciò che conoscevo.
Quindi le acquisto e, felicissima, torno a casa con il mio prezioso carico. 
Il problema è sorto quando ho realizzato che non sapevo nemmeno da che parte cominciare per ricavare le preziose punte. Quindi faccio una ricerca su Google e trovo dei video….si…ci sono anche i video che mostrano come mondare le puntarelle. Perciò, con il portatile in cucina, comincio e porto a termine la mia opera chirurgica. Comunque adesso sono bravissima !!!
Ho omesso di tuffare le puntarellle tagliate in acqua con cubetti di ghiaccio, per farle “arricciare”.
Ho preparato questa deliziosissima insalata con gamberi mazzancolle lessati, puntarelle e arance pelate a vivo. E’ un piatto unico , che si può preparare in anticipo , leggero ma appagante!!


Ingredienti per 4 persone:
– 200 gr. di puntarelle mondate e tagliate a julienne
– 500 gr. di gamberi mazzancolle già lessati e sgusciati
– 2 arance pelate a vivo  Gaetano Valenti -Arance a Domicilio
– 50 gr. olio extravergine d’oliva
– 3 cucchiai di salsa di soia Kikkomen
– sale e pepe bianco q.b.

Procedimento:
– lessare i gamberi in acqua salata e acidulata, scolarli e sgusciarli
– mondare le puntarelle e ricavare la quantità necessaria tagliandole a julienne
– pelare le arance a vivo, cioè togliendo tutta la parte bianca e anche la pellicina dagli spicchi
– mescolare tutti gli ingredienti aggiungendo l’olio d’oliva , sale e pepe bianco
– servire