BAVETTE CON RAGU’ DI TRIGLIE E FINOCCHIETTO

Il ragu’ di triglie e finocchietto è il “parente snob” della pasta con le sarde. 

Adoro i primi di pesce, profumati, leggeri ma gustosissimi , sono i piatti preferiti delle tavole domenicali.
Una preparazione semplice che diventa semplicissima se riuscite a convincere il vostro pescivendolo di fiducia a sfilettare le triglie ma potete usare anche quelle surgelate, già pulite.
 L’ingrediente indispensabile è il finocchietto che conferisce al piatto un profumo indimenticabile ma, se non lo trovate fresco, potete usare quello già pronto in barattolo. 
Il tutto viene “legato” da dolcissimi pomodorini di Pachino. Quindi ecco la ricetta!!!

ingredienti per 4 persone:
– 300 gr. di triglie sfilettate (peso al netto)
– 1 spicchio d’aglio
– peperoncino (facoltativo)
– 25 gr. olio extravergine d’oliva
– 150 gr. di finocchietti già lessati (oppure in vasetto)
– 1\2 bicchiere di vino bianco
– 300 gr. di pomodorini di pachino spezzettati e privati dei semi
– 4 cucchiai di prezzemolo fresco tritato
– 1\2 kg di bavette di grano duro

Procedimento:
– in una larga padella preparare il soffritto con lo spicchio d’aglio tritato finissimo , il prezzemolo e il peperoncino con l’olio extravergine d’oliva
– soffriggere a fuoco basso per 3 minuti
– aggiungere i filetti di triglie e rosolare a fuoco basso, mescolando delicatamente per 3 minuti
– sfumare con il vino bianco e cuocere per 2 minuti
– aggiustare di sale
– aggiungere i pomodorini spezzettati e cuocere, a fuoco basso, per 5 minuti
– aggiungere i finocchietti già lessati e tritati grossolanamente
– mescolare e cuocere per 2 minuti
– nel frattempo cuocere la pasta al dente e spadellarla con il condimento
– servire con una generosa manciata di prezzemolo fresco