La torta della suocera

“La torta della suocera”, pare si chiami così per la rapidità con cui può essere preparata, permettendo alla nuora di ottemperare a tutte le faccende domestiche, in attesa della visita della suocera. Vista la facilità di realizzazione, può essere una buona soluzione per deliziare gli ospiti che hanno deciso di venirci a trovare, dando un margine di avviso molto piccolo.

Ingredienti

3 uova;

10 cucchiai di zucchero;

10 cucchiai di farina;

200 ml. di panna;

1 bustina di vanillina;

1 bustina di lievito;

Burro per ungere il tegame

Procedimento:

Montare la panna in modo fermo con le fruste elettriche o in una planetaria, e metterla a riposare in frigo;
Mentre la panna è  in frigo, in una ciotola capiente unire alle uova intere lo zucchero e montare il tutto o con l’ausilio delle fruste elettriche oppure di una planetaria, fino ad ottenere una crema spumosa;
Unire alla crema così ottenuta, la panna montata, continuando a mescolare con le fruste elettriche;
Setacciare la farina insieme al lievito e alla vanillina;
Unire le polveri alla crema con l’aiuto di una spatola, avendo cura di mescolare il tutto, fino ad ottenere un composto omogeneo;
Preriscaldare il forno a 160°;
Imburrare e infarinare una tortiera del diametro di 18 centimetri, per poi versare all’interno il composto e infornare per 40 minuti;
Trascorso il tempo di cottura fare la prova stecchino e, se la torta è ben cotta, sfornarla e lasciarla freddare;
Sformarla dallo stampo e decorarla con dello zucchero a velo per poi servirla.
Essendo una torta secca, può  essere accompagnata a delle creme, come quella al cioccolato, al latte, alla nocciola, o a qualunque incontri il vostro gusto.

Fonte: le mille e una bontà di Franci

Tortini al cioccolato dal cuore morbido

Una coccola per la gola e per le carenze d’affetto, i tortini al cioccolato dal cuore morbido, sono una vera e propria delizia per gli amanti del cioccolato… vediamo in quanti riescono a resistervi senza testare la ricetta…

Ingredienti per 8 tortini:

200 gr di cioccolato fondente
180 gr di burro
160 gr di zucchero
4 uova
40 gr di farina 00
cacao amaro
zucchero a velo

Procedimento:

In un pentolino dal fondo spesso, far sciogliere il burro e il cioccolato tagliato a pezzetti;
Trasferire il composto in una ciotola e aggiungere lo zucchero mescolando;
Incorporare le uova una per volta facendo in modo che l’impasto assorba bene uno prima di aggiungere il seguente;
In ultimo aggiungere al composto la farina;
Imburrare e cospargere di cacao i pirottini in modo meticoloso, affinché  i tortini non si rompano estraendoli dai pirottini stessi;
Riempire 8 stampini, con l’ausilio di un cucchiaio o un mestolo, per poco più della metà della loro altezza;
Mettere a riposare i tortini al cioccolato in freezer per 1 ora, in modo da far congelare lo strato superficiale;
Poco prima dello scadere di quest’ora, preriscaldare il forno ventilato a 200°C, statico a 220° C, e una volta raggiunta la temperatura, infornare i tortini e cuocerli per 15-18 minuti;
I tempi di cottura sono indicativi e possono variare da forno a forno, è  quindi consigliabile controllare di continuo, fino a quando non si vedrà una crosticina in superficie e ai lati, mentre i pirottini risulteranno morbidi, prestare attenzione è importante perché  altrimenti si rischia di non ottenere il cuore caldo;
È  consigliabile fare la prova su uno prima di estrarli tutti dal forno;
Una volta estatti dal forno, estrarli dai pirottini, e servirli capovolti e cosparsi di zucchero a velo!
Fonte: misya

Pettole pugliesi

Tipica ricetta pugliese, le pettole, deliziose frittelle che con la loro preparazione decretano l’inizio delle festività natalizie, possono essere servite e mangiate così come indicato a fine ricetta, oppure variando la stessa con l’aggiunta di verdure cavoli o alla pizzaiola in fase di preparazione.

Ingredienti:

500 g. di farina 00
400 g. di acqua
15 g. di sale
un cucchiaino di zucchero
1 cubetto di lievito di birra
Olio di semi di arachidi per friggere

Procedimento:

In una ciocola capiente versare e mescolare tutti gli ingredienti, avendo cura di ultilizzare acqua leggermente tiepida;
Continuare a mescolare fino a quando non si avrà un impasto omogeneo, elastico e morbido (non liquido);
Avvolgere la ciotola in un canovaccio e riporla in forno spento, ma con la luce accesa per permettere all’impasto di lievitare;
Quando avrà raddoppiato il suo volume (dopo un paio d’ore) si può passare alla frittura;
Riempire una pentola dai bordi alti con l’olio di semi di arachidi, e farlo scaldare, una volta raggiunta la giusta temperatura, con l’ausilio di un cucchiaio prendere un piccolo quantitativo di impasto e farlo scivolare nell’olio;
Ripetere questa operazione il numero di volte necessario per evitare che le pettole si sovrappongano nella pentola;
Inoltre si consiglia di tenere costantemente sotto controllo la temperatura dell’olio per evitare che sia troppo bollente (rischiate di bruciare le pettole), o poco caldo (le pettole assorbono molto olio e perdono in croccantezza);
Man mano che vengono fritte mettere le pettole su della carta assorbente.
La caratteristica di queste frittelle è che sono croccanti fuori e morbide dentro, per cui una volta fatte  freddare il necessario per essere mangiate, si può decidere se mangiarle al naturale o cosparse con dello zucchero, a voi la scelta e buon appetito!

Fonte: a pancia piena

Cheesecake al limone

La cheesecake al limone è un dolce versatile, adatto per una fresca merenda estiva, così come per un dopo pasto a base di pesce.

Ingredienti per uno stampo da 22cm:

400 gr di biscotti digestive
160 gr di burro
330 gr di philadelphia
80 gr di zucchero a velo
125 gr di yogurt al limone
1 limone
8 gr di gelatina in fogli
200 ml di panna per dolci

Ingredienti per la gelatina:

60 gr di zucchero
2 cucchiai di maizena
300 ml di acqua
1 limone
1/2 fiala di colorante alimentare giallo

N.B. I limoni devono essere succosi, altrimenti utilizzarne 2 nella crema e uno nella gelatina

Montare la panna e riporla nel frigorifero;
Far sciogliere il burro a bagnomaria e contemporaneamente utilizzare il mixer per sminuzzare finemente i biscotti per poi mescolarli insieme al burro fuso fino ad ottenere un composto omogeneo;
Versare il composto così ottenuto sul fondo di uno stampo a cerniera, aiutandosi col dorso di un cucchiaio per compattarlo e livellarlo, e una volta ultimata questa operazione, riporre lo stampo in frigo;
Far ammorbidire i fogli di gelatina in acqua fredda, per poi strizzarli e porli in un pentolino antiaderente assieme ad un cucchiaio di latte, e farli sciogliere su una fiamma bassa;
In un’ampia ciotola lavorare a crema la philadelphia e lo zucchero a velo, per poi aggiungere lo yogurt al limone, la scorza grattugiata ed il succo di limone;
Lavorare a crema il composto quindi aggiungere la gelatina sciolta e mescolare;
In ultimo aggiungere alla crema del cheesecake la panna montata.
Amalgamare la crema con un cucchiaio di legno fino ad ottenere una crema liscia e omogenea;
Estrarre dal frigorifero lo stampo a cerniera e versare sulla base di biscotti il composto ottenuto, livellandolo il più possibile, per poi riporlo nuovamente in frigo per 2 ore;
Trascorse le due ore, preparare la gelatina al limone per la guarnizione:
In un pentolino unire allo zucchero, l’amido di mais e la buccia di limone, grattugiata finemente, e mescolare;
Aggiungere l’acqua e il succo di limone e mescolare, quindi accendere la fiamma e portare ad ebollizione, avendo cura di mescolare il composto di continuo, si consiglia l’ausilio di una frusta manuale per evitare grumi; dopo aver portato ad ebollizione, prolungare la cottura per altri 5 minuti o comunque fino a che la gelatina non si sarà addensata, quindi aggiungere il colorante giallo.
Lasciar raffreddare la gelatina quindi riprendere la cheesecake al limone dal frigo, e versarla su tutta la superficie del dolce.
Rimettere la cheesecake in frigo per un’ora quindi estrarla dallo stampo a cerniera, per disporla su un piatto da portata e guarnirla a piacere, con decorazioni ricavate da limone fresco.
A questo punto non resta che, tagliarla e deliziare il palato!

Fonte www.misya.it

DOLCETTI DI FARRO AL CIOCCOLATO CON COMPOSTA DI LAMPONI

Voglia di cioccolato??? Ecco questi stupendi e goduriosi dolcetti al cioccolato con farina di farro e composta di lamponi al cardamomo.

Velocissimi, profumati e salutari , soddisfano il languorino di metà mattinata o del pomeriggio, senza troppi sensi di colpa e anche glutenfree.
Non è semplice, in Sicilia, trovare i lamponi freschi, quindi impossibile fare la conserva….
Questa mancanza di materie prime me l’ha risolta 
l’Azienda Agricola Massimiliano Biaggioli che produce composte di lamponi, con poco zucchero e aromi naturali di tutti i tipi e mi ha inviato una campionatura dei loro prodotti!! 
per questi dolcetti ho scelto quella al cardamomo, spezia che adoro e uso spesso. 
Il sapore è stupendo…si sente proprio il gusto della frutta al naturale.
Ho usato farina di farro per incentivare l’uso delle farine non convenzionali perchè, anche se non ci sono specifici problemi di intolleranza al glutine, inserire farine alternative è la giusta strategia per un’alimentazione sana.
Velocissimi, placheranno , con gusto e profumo, la voglia di dolce che ci assale durante la giornata.
Quindi ecco la ricetta:

Piatto e strofinacci GreenGate 

Ingredienti:
– 3 uova.
– 100 gr di cioccolato fondente,
– 80 gr di farina di farro Ruggeri
– 80 gr. fecola di patate

– 100 gr di olio di mais
– 150 gr di zucchero,
– 100 ml latte
– 40 gr di cacao amaro in polvere,
– 1 bustina di lievito per dolci,
– semi di mezza bacca di vaniglia

– 1 vasetto di composta di lamponi al cardamomo Monti Cimini
– 2 cucchiai di zucchero a velo

Procedimento Bimby:
– inserire nel boccale il cioccolato fondente e tritare 5 sec. vel 7
– aggiungere il latte e  sciogliere il cioccolato   2 min  vel 3    37° 
– aggiungere tutti gli altri ingredienti e mescolare 10 sec. vel 7
– imburrare e spolverare di farina gli stampini prescelti
– versare il composto sino a metà della formina e infornare, in forno già caldo  a 180° per 15 minuti
– sfornare, lasciare intiepidire e sformare con delicatezza
– farcire con la composta e spolverare con zucchero a velo

Procedimento manuale:
– tritare grossolanamente il cioccolato fondente
– in un pentolino versare il latte e il cioccolato tritato e fare fondere a fuoco bassissimo (deve rimanere tiepido)
– in un mixer o in una ciotola versare il latte con il cioccolato fuso e tutti gli altri ingredienti
– mescolare accuratamente
– imburrare e spolverare di farina gli stampini prescelti
– versare il composto sino a metà della formina e infornare, in forno già caldo  a 180° per 15 minuti
– sfornare, lasciare intiepidire e sformare con delicatezza
– farcire con la composta e spolverare con zucchero a velo

Con questa ricetta partecipo al contest: MEAT FREE CONTEST ideato da Una mamma che cucina ed ospitato dal blog I biscotti della zia



Torta di crepes al cioccolato

Ingredienti •300 g di farina di grano tenero 00• •4 uova• •550 ml di latte• •120 g di burro• •1 bustina di vanillina• •50 g di zucchero• •200 g di cioccolato al latte q.b.• •Cacao in polvere q.b.• •Sale q.b.•

Preparazione Fate ammorbidire 80 g di burro a temperatura ambiente, poi tagliatelo a tocchetti. Versate in una ciotola dai bordi alti la farina, lo zucchero, la vanillina e un pizzico di sale, unite il burro ammorbidito e rompete le uova. Iniziate a mescolare versando lentamente mezzo litro di latte a filo. La pastella delle crepes deve risultate liscia e omogenea. Fatela riposare in frigorifero per almeno un’ora. Preparate la salsa al cioccolato: spezzettate il cioccolato al latte in una ciotolina, mettete quest’ultima su un tegame pieno a metà di acqua e fate sciogliere a bagnomaria, versando il latte rimanente e mescolando continuamente. Trascorso il tempo di riposo, riprendete la pastella. Ungete una padella per crepes con un pezzetto di burro, versate un mestolo di pastella, muovete il tegame per espanderla e lasciate cuocere da entrambi i lati. Poggiate la crepe ottenuta su un piatto da portata, spalmatela con il cioccolato e procedete a preparare la seconda crepe, dopo aver pulito la padella con un foglio di carta da cucina e aver aggiunto una noce di burro. Una volta cotta, adagiatela sopra la precedente e di nuovo farcite con il cioccolato. Procedete allo stesso modo fino a finire il composto. Spolverate con il cacao, lasciate intiepidire per qualche minuto e servite.

 

STELLINE DI PAN D’ARANCIO E CUORI DI CIOCCOLATO e…BUON ANNO (secondo me) !!


Si avvicina il Capodanno….per tanti una Festa importantissima

da trascorrere, tassativamente, stramangiando, strabevendo, facendo baldoria e ostentando un’allegria sfrenata…

Io, da sempre, non amo questa ricorrenza perchè è il momento dei bilanci…di ciò che è stato bello e quindi ci rammarichiamo che sia trascorso , ma anche di tutto ciò che è stato meno bello…a volte doloroso e questo mi fa riflettere sul fatto che la vita ci mette ,costantemente, alla prova…a tutti, giovani e meno giovani, ricchi e meno ricchi….
Mi è capitato spesso, in passato, di DOVER festeggiare in ambiti chiassosi, beceramente “allegri”, per cacciare l’anno vecchio che se ne va, con il suo fardello di eventi di tutti i tipi, ma che conosciamo e brindare al nuovo anno che arriva , anche lui gravido di eventi di tutti i tipi, ma sconosciuti. Insomma…avrete capito che non considero questa ricorrenza e vorrei saltarla a piè pari.
Quest’anno, il mio desiderio è quello di trascorrere la notte del 31 dicembre, come una vacanza…con i miei affetti piu’ cari e , dopo una buona cenetta , guardare un film e fare tardi…sul divano di casa mia e si sa…dopo mezzanotte, capita a tutti di sentire un languorino, la voglia di dolce, una tazza di latte caldo che ci riscaldi anche l’anima , per poter ricominciare con forza e determinazione.
E allora ho pensato di fare dei dolcetti , dei bocconcini, profumati e salutari, oltre che di buon auspicio.
Insieme agli ingredienti tradizionali, ho aggiunto tante buone cose per la nostra salute , perchè DOBBIAMO stare bene per combattere!!!
e quindi, insieme al profumato cacao, ho inserito i semi di chia, portatori di FORZA.
Ho messo qualche mandorla tritata…per i capelli..non si sa mai !!
ho messo qualche noce…fa bene al colesterolo
ho messo i profumi della mia Terraarance e mandarini!
ho colorato …perchè l’Arcobaleno della Speranza è colorato !!!
Ho dato la forma delle Stelle perchè sempre luminose nel buio….ho dato la forma dei Cuori perchè l’Amore è il motore del Mondo…l’Amore dei nostri cari, del compagno\a della nostra vita, dei nostri genitori, dei nostri Pelosetti adorati.
Insomma…ho mischiato tutti gli ingredienti come Amelia la Fattucchiera quando prepara la pozione magica e…voilà !!! ecco i bocconcini per accogliere il Nuovo Anno nel modo giusto (secondo me) !!!

Piattino, ciotola e lattiera GreenGate 

Ingredienti per le stelline agli agrumi:
– 300 gr. farina di grano tenero macinata a pietra Ruggeri
– il succo e la scorza grattugiata di un’arancia
– il succo e la scorza grattugiata di un mandarino
– 2 uova
– 80 gr. di olio di mais
– 130 gr. di zucchero
– 1\2 bustina di lievito per dolci
– metà della miscela di frutta secca e semi di chia
Miscela da dividere in entrambi i tipi di impasto :
– 2 cucchiai di semi di chia
– 2 cucchiai di mandorle tritate finissime
– 2 cucchiai di noci tritate finissime
Ingredienti per le stelline e i cuori al cacao:
– 220 gr. di farina di grano tenero macinata a pietra Ruggeri
– 50 gr. cacao amaro
– 2 uova
– 80 gr. di olio di mais
– 160 gr. di zucchero
– 1\2 bustina di lievito per dolci
– metà della miscela di frutta secca e semi di chia
Per guarnire:
– 150 gr. di zucchero a velo
– il succo di un limone
– coloranti alimentari e codette colorate
Procedimento:
– mescolare gli ingredienti del primo impasto e mettere da parte
– mescolare gli ingredienti del secondo impasto e mettere da parte
– versare gli impasti in apposite formine (io di silicone) e infornare per 8 minuti in forno caldo a 180°
– fare raffreddare i dolcetti prima di sformarli, delicatamente
– preparare la glassa con lo zucchero a velo e il succo di limone
– colorare a piacere e decorare i dolcetti
– cospargere di codette colorate

TORTA DI MELE ALL’ARANCIA E UVETTA SENZA LATTOSIO

La TORTA DI MELE !! Un classico irrinunciabile,

anche per coloro che non amano cucinare, che dichiarano guerra aperta alla preparazione dei dolci!!

Un vero comfort food racchiude tutte le delizie dell’inverno…i profumi confortanti di casa, della cucina, della famiglia. 
Amo questi dolci e , stranamente per me che prediligo il salato, amo anche MANGIARLI proprio perchè poco dolci.
Questa chi vi descrivo oggi , è una versione “leggera” senza burro , nè latte, quindi adatta anche agli intolleranti e con una miscela di farina di grano saraceno che conferisce al dolce maggiore gusto e profumo.
Il burro è sostituito, egregiamente, da olio di mais e acqua.
Ho arricchito la superficie di questo dolce con una generosa spolverata di zucchero di canna e mandorle a scaglie che, con la cottura, hanno creato una sottilissima crosticina caramellata.

– 150 gr. farina di grano saraceno Ruggeri
– 150 gr. farina di grano tenero macinata a pietra Ruggeri
– 3 uova
– 250 gr. zucchero
– 130 gr. acqua
– 120 gr. olio mais
– succo e scorza grattugiata di un’arancia
– 1 bustina di lievito per dolci
– semi di 1\2 bacca di vaniglia  F.lli Nuccio-Palermo
– 2 mele  grandi oppure 3 medie
– il succo di 1 limone per non fare annerire le mele affettate
– 2 cucchiai di cannella macinata  F.lli Nuccio-Palermo
– 60 gr. di uva passa ammollata e asciugata
– 3 cucchiai di mandorle a lamelle F.lli Nuccio-Palermo
– 3 cucchiai di zucchero di canna

Procedimento:
– sbucciare e affettare le mele e metterle in una ciotola con il succo di un limone per non farle annerire
– preparare l’impasto in un mixer (io nel Bimby) mettendo tutti gli ingredienti, tranne l’uvetta e mescolare bene
– aggiungere l’uvetta al composto e mescolare, delicatamente
– versare il composto in una teglia imburrata e infarinata
– disporre, su tutta la superficie, le fettine di mele
– spolverare la con zucchero di canna e mandorle a scaglie
– infornare in forno caldo a 180° per 35 minuti e comunque fare la prova stecchino
– sfornare

con questa ricetta partecipo al programma di affiliazione

CIAMBELLONE AL KEFIR COTTO NEL FORNETTO VERSILIA

Chissà perchè, quando penso al mio blog, voglio sempre trovare delle ricette , sì facili, ma nuove, strabilianti, originali.

 E così facendo, perdo di vista la semplicità, la quotidianità che vede anche persone poco avvezze all’arte culinaria, tentare di destreggiarsi nel preparare un dolcetto per la colazione dei familiari. 
Da tempo avevo comprato il Fornetto Versilia ….l’ennesima caccavella della mia cucina che , ormai, straripa di utensili e forme di ogni tipo. Si trattta di una pentola con la forma di uno stampo per ciambellone, con manici e coperchio. Si pone sul fornello medio del piano cottura a gas e cuoce perfettamente dolci e salati. Addirittura, dei miei amici, riescono a sfornare dal Versilia, anche il pane, perfettamente dorato all’esterno e cotto all’interno. E’ uno strumento antico che usavano le nostre nonne e mia madre mi racconta che veniva acquistato per le case di villeggiatura dove non c’era la cucina con il forno.
Non lo avevo ancora usato nonostante leggessi ovunque le innumerevoli qualità di questo strumento per la cottura ,semplice ed economico. Finalmente mi sono decisa a realizzare un ciambellone al kefir, complice il salvavita dell’energia elettrica che non avrebbe retto il condizionatore “a manetta” , visto il caldo, e la lavatrice piu’ il forno. 
Quindi procedo con una ricetta semplice, economica così, se dovessi fallire nel mio esperimento, non butterò via molto.
Il risultato mi ha stupita piacevolmente!! Il ciambellone si è cotto perfettamente, senza bruciature, sofficissimo e profumato, sul gas con la fiamma al minimo. Quindi…eccovi la ricetta!!!


Ingredienti:
– 130 gr. di yogurt di Kefir o altro yogurt a vostra scelta
– 3 uova grandi o 4 piccole
– 100 gr. olio mais
– 150 gr. di zucchero
– 230 gr. farina 00
– 70 gr. fecola di patate
– la scorza di 1 limone grattugiata o di arancia o mandarino…insomma , quello che preferite
– 1 bustina lievito per dolci
– 1 pizzico di vanillina
– zucchero a velo

Procedimento:
– montare le uova con lo zucchero sino a che diventano bianche e spumose
– aggiungere tutti gli altri ingredienti e lavorare bene
– imburrare il Fornetto Versilia e cospargerlo di farina
– versare il composto
– posizionare il Fornetto, chiuso con il coperchio, su un fornello medio, sopra uno spargifiamma
– cuocere a fuoco alto per 5 minuti e poi, a fuoco bassissimo per 40 minuti senza togliere il coperchio
– scoperchiare e fare la prova stecchino, qualora necessiti , continuare la cottura per qualche minuti, sempre a fuoco bassissimo
– sformare e spolverare di zucchero a velo

con questa ricetta partecipo al programma di affiliazione